Develer al Simac 2020

Develer al Simac

Anche quest’anno siamo stati al Simac Tanning Tech, un’esperienza interessante sotto tanti punti di vista. Ce la raccontano, in questa intervista, i nostri Project Manager Ilaria Salvalaggio e Lorenzo Mancini.

Che cosa è il Simac Tanning Tech?

Ilaria: Il Simac è la principale fiera industriale, a livello mondiale, negli ambiti pellettiero e calzaturiero, che si tiene una volta l’anno a Milano.

Lorenzo: Durante i tre giorni della fiera sono presenti i fornitori di tutte le grandi firme della moda, dai produttori di macchine da cucire fino a quelli per scarnire la pelle, che coprono coi loro macchinari tutta la filiera di lavorazione.

Perchè Develer va a Simac e perché è importante per noi?

I: Develer va al Simac a presentare le novità sviluppate nell’anno a una platea molto ampia di clienti e lo fa con tutto il gruppo Comelz, di cui fa parte insieme a Camoga. In particolare, Comelz produce macchine per il taglio delle pelli e per la preparazione della tomaia, Camoga macchine spaccapelli, cioè quelle che assottigliano in maniera uniforme la pelle, e Develer si occupa di sviluppare il software e le interfacce con cui queste macchine sono utilizzate.

L: Seguiamo la maggior parte dello sviluppo del software dei prodotti Comelz, in collaborazione con Comelz stessa, e la fiera è il momento per presentarci ai distributori. Il nostro lavoro sul progetto non finisce, come si potrebbe pensare, con la pubblicazione del software, ma c’è una parte importantissima di contatti con i distributori o anche con i clienti finali: è in eventi come questi che capisci davvero come declinare il prodotto per quell’area produttiva .

I: C’è la più varia e la più ampia possibilità di ascoltare le opinioni di chi è del settore: noi di mestiere non facciamo scarpe o borse, ma realizziamo un software che le fa. Quindi è non l’unica, ma sicuramente è la più grande occasione per avvicinarci alle persone che effettivamente utilizzano i nostri software in questi ambiti: per ascoltare cosa hanno da dire e la loro percezione del nostro software, del mercato e delle loro necessità. E, poi tornando in Develer, decidere quali spunti seguire.

Che cosa abbiamo fatto a Simac?

I: E’ stato un anno pieno di soddisfazioni e abbiamo portato molte novità in fiera.

Da più di 10 anni sviluppiamo un CAD 2D per la calzatura (Caligola); da tutto quello che abbiamo imparato in questo settore, abbiamo deciso di dedicare alcuni strumenti anche alla pelletteria e quest’anno abbiamo presentato Cleopatra, un nuovo CAD 2D esclusivo per borse, cinture e portafogli.

L: Inoltre c’è stata l’ufficializzazione di Caligola Style, software mostrato come prototipo nel 2019 e ora presentato in forma definitiva.

Anche qui siamo partiti dall’esperienza di Caligola e, dopo una ricerca di mercato per capire le necessità dei clienti, abbiamo declinato un prodotto che rispondesse alle loro esigenze, realizzando così un sistema di prototipazione rapida di scarpe con generazione real time di modelli tridimensionali.

E’ una soluzione che permette di generare prototipi tridimensionali di scarpe su piattaforma web tramite browser e, da un punto di vista tecnologico, abbiamo fatto un grande lavoro di frontiera sull’integrazione C++ e browser con WebAssembly. Tutto il sistema gira su piattaforma WebGL.

Altra grossa novità, stavolta dal lato dell’integrazione, è Comelz Aurelia. Si tratta di un connettore software che, consentendo l’integrazione con tutti i principali software ERP (Enterprise resource planning) e PLM (Product Lifecycle Management‎) dell’azienda dove si va a inserire, permette di trarre il massimo valore dalle macchine e dal software Comelz.

I: Infine, è stata anche presentata la macchina pendolare CJ1 (CJ3 nella sua versione più grande), completamente nuova e mai lanciata sul mercato finora. Anche qui ci siamo occupati del software e, in particolare, abbiamo lavorato a lungo sul miglioramento dell’algoritmo di movimento della testa di taglio e di spostamento, che le rende più veloci di prima e ottimizza gli spostamenti. Per chi non lo sapesse, la testa di taglio è una parte chiave del macchinario e la sua efficienza è direttamente proporzionale alle unità prodotte.

Che novità ci sono in questo settore?

I: Il settore si sta sicuramente rivoluzionando e si va verso una informatizzazione completa; ormai il vero valore della macchina non è dato solo dalle componenti meccaniche, ma prevalentemente dal software che ci gira sopra.

Tutto questo processo si sta facendo più rapido anche grazie al piano INDUSTRIA 4.0, incentivi statali per portare realtà che usano macchinari più o meno evoluti verso una informatizzazione sempre più completa.

L: Abbiamo risolto mano a mano i problemi delle varie realtà che ci hanno chiesto miglioramenti in ambito Industria 4.0, trovando ogni volta una soluzione specifica, ma con Aurelia abbiamo creato un connettore standard che riesce a gestire l’informatizzazione a livello di fabbrica per tutti i macchinari del mondo Comelz.

Quali sono i servizi offerti da Develer?

I: Develer progetta e realizza soluzioni hardware e software in molti ambiti industriali innovativi. Per il settore pellettiero e calzaturiero, ci stiamo occupando di firmware e algoritmi per le macchine da taglio. Forniamo inoltre tutta una serie di servizi di integrazione e gestione della produzione per ridurre errori tempi e costi, avvalendosi della agevolazioni previste dal Piano Nazionale Industria 4.0.

Vuoi saperne di più?